pignoleria italiana

per chi ha sempre qualcosa da dire e non sa con chi parlarne
 
IndiceFAQCercaRegistratiLista UtentiGruppiAccedi

Condividi | 
 

 art FO DARKNESS... CON COPERTINA DEMO

Andare in basso 
AutoreMessaggio
martythrash

avatar

Femmina Numero di messaggi : 27
Età : 29
musica preferita : death brutal metal
3 parole per farti conoscere : cantare,parlare, discutere
Data d'iscrizione : 18.10.07

MessaggioTitolo: art FO DARKNESS... CON COPERTINA DEMO   Mar Ott 23, 2007 2:54 pm

Gruppo: Art Of Darkness

Titolo: Mind Suicide

Anno di Pubblicazione: 2002

Genere: Death Metal

Durata: 22:56

Etichetta: Autoprodotto


Voto: 8,5 PERSONALMENTE




Ragazzi devo ancora riprendermi dal duro colpo subito ascoltando questo gruppo di Torino.
Gli Art Of Darkness spaccano davvero tanto e soprattutto lo fanno con maestria, padronanza tecnica e compositiva difficilmente imitabile!
Death metal moderno e compatto, ispirato dai nuova portabandiera della scena svedese quali Soilwork (quelli di un tempo), Darkane, Dark Tranquillity (per quanto riguarda alcuni passaggi melodici), Death ed anche i nostrani Node senza trascurare il buon vecchio Thrash. Cinque giolielli carichi di odio, di tecnica e prodotti in maniera a dir poco sorprendente da Tommy dei Sadist (non ditemi che l'avevate dimenticato) nei suoi studios!
"Maniac Illusions" diretta e sfrontata, ci presenta il lato più duro e crudo della band, ritmiche serrate zeppe di cambi di tempo sommersi da valanghe di riffs. "Eclipse" ci mostra come i nostri riescono a destreggiarsi fra sfuriate death e passaggi più melodici (vedi il guitar solos molto bello ed azzeccato) ma non per questo di minore impatto.
Tutto è studiato nei minimi particolari, tutto è studiato per stordire letteralmente l'ascoltatore! Basterebbero queste canzoni per poter ammettere di avere un gioiellino fra le mani, ma non è così. Gli AOD (per abbreviare) continuano a deliziarci con "Totem", forse la canzone più swedish oriented dell'intero disco, composta quasi per mostrarci l'abilità dei chitarristi.
Un basso stoppato apre le danze nella canzone conclusiva "Slaves of Reality" altra canzone brillante piena zeppa di cambi tempo e che adotta, allo stesso tempo, delle soluzioni moderne molto vicine al crossover. A chiudere il disco la breve ed eterea outro "Mystique", interamente composta da piano e synth.

Non vi è nessuna pecca, ogni componente della band svolge il suo compito in maniera eccelsa (note di merito al batterista e ai due chitarristi) compreso il cantante, che riesce a destreggiarsi fra growling e screaming con disinvoltura.
Insomma ascoltateli e soprattutto sperate nei loro lavori futuri!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Ema

avatar

Maschio Numero di messaggi : 23
Età : 32
musica preferita : black metal
3 parole per farti conoscere : io, me ,il sottoscritto
Data d'iscrizione : 18.10.07

MessaggioTitolo: Re: art FO DARKNESS... CON COPERTINA DEMO   Ven Ott 26, 2007 7:48 pm

martythrash ha scritto:
Gruppo: Art Of Darkness

Titolo: Mind Suicide

Anno di Pubblicazione: 2002

Genere: Death Metal

Durata: 22:56

Etichetta: Autoprodotto


Voto: 8,5 PERSONALMENTE




Ragazzi devo ancora riprendermi dal duro colpo subito ascoltando questo gruppo di Torino.
Gli Art Of Darkness spaccano davvero tanto e soprattutto lo fanno con maestria, padronanza tecnica e compositiva difficilmente imitabile!
Death metal moderno e compatto, ispirato dai nuova portabandiera della scena svedese quali Soilwork (quelli di un tempo), Darkane, Dark Tranquillity (per quanto riguarda alcuni passaggi melodici), Death ed anche i nostrani Node senza trascurare il buon vecchio Thrash. Cinque giolielli carichi di odio, di tecnica e prodotti in maniera a dir poco sorprendente da Tommy dei Sadist (non ditemi che l'avevate dimenticato) nei suoi studios!
"Maniac Illusions" diretta e sfrontata, ci presenta il lato più duro e crudo della band, ritmiche serrate zeppe di cambi di tempo sommersi da valanghe di riffs. "Eclipse" ci mostra come i nostri riescono a destreggiarsi fra sfuriate death e passaggi più melodici (vedi il guitar solos molto bello ed azzeccato) ma non per questo di minore impatto.
Tutto è studiato nei minimi particolari, tutto è studiato per stordire letteralmente l'ascoltatore! Basterebbero queste canzoni per poter ammettere di avere un gioiellino fra le mani, ma non è così. Gli AOD (per abbreviare) continuano a deliziarci con "Totem", forse la canzone più swedish oriented dell'intero disco, composta quasi per mostrarci l'abilità dei chitarristi.
Un basso stoppato apre le danze nella canzone conclusiva "Slaves of Reality" altra canzone brillante piena zeppa di cambi tempo e che adotta, allo stesso tempo, delle soluzioni moderne molto vicine al crossover. A chiudere il disco la breve ed eterea outro "Mystique", interamente composta da piano e synth.

Non vi è nessuna pecca, ogni componente della band svolge il suo compito in maniera eccelsa (note di merito al batterista e ai due chitarristi) compreso il cantante, che riesce a destreggiarsi fra growling e screaming con disinvoltura.
Insomma ascoltateli e soprattutto sperate nei loro lavori futuri!



Non sono per neinte male sai?? per essere dilettanti hanno classe
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
 
art FO DARKNESS... CON COPERTINA DEMO
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Gli U2 sulla copertina di TIME [Articolo Tradotto + 2 Video]
» Blueridege BR163 'Poor Black Mattie' sliding demo
» Raphael Gualazzi
» GLOSSARIO Termini Collezionistici
» Cazzeggio...(tutto quello che volete dire su Marco Mengoni e non riuscite a tacere)

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
pignoleria italiana :: Musica :: MUSICA NEL PARTICOLARE :: gruppi stranieri-
Vai verso: